LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari

I COLORI E IL CALORE DEL FOLKLORE NELLA CITTA' DI SANTA MARIA GORETTI


Per la seconda volta in tre anni, il mondo della Federazione italiana tradizioni popolari ha fatto tappa nelle Marche. Dopo “Italia e Regioni” (il Raduno nazionale dei Gruppi Folklorici affiliati alla FITP) del 2007 a Senigallia, la “carovana” del folklore, diretta dal presidente nazionale Benito Ripoli, è tornata in quella terra per la 26.ma edizione de “Il Fanciullo e il Folklore” – Incontro con le giovani generazioni. Scenario della Rassegna internazionale di folklore giovanile targata FITP Corinaldo, la città di Santa Maria Goretti, dove si sono dati appuntamento ensemble di sette regioni italiane (Sardegna, Calabria, Campania, Molise, Marche, Lombardia e Friuli Venezia Giulia) e due Paesi esteri (Russia e Grecia). Nell’Anconetano è stata una festa delle tradizioni popolari con protagonisti assoluti bambini e ragazzi in rappresentanza di ogni spicchio del Belpaese e di altre due realtà del “vecchio” continente.
Il palazzetto dello sport di Corinaldo ha fatto da cornice alle esibizioni dei Gruppi Folklorici: due serate vivaci, entrambe presentate da Luciano Alfieri. Particolare interesse e attenzione per il “Festival del documentario etnografico”, giunto alla quinta edizione. Nella chiesa dei Cancelli di Senigallia sono stati proiettati nove documentari sul tema “I saperi dell’artigianato domestico e dei mestieri”. Con il coordinamento del segretario generale della FITP, Franco Megna, la commissione, presieduta da Pino Gala della Consulta scientifica, ha proclamato vincitore il lavoro realizzato dal Gruppo Folklorico “Is Currulleris de Su Brugu” di Oristano. I ragazzi del presidente Enrico Fiori e della responsabile Rita Carta, hanno presentato “Su parigheddu” (“Il fraticello”), un filmato (soggetto, sceneggiatura e regia di Mauro Podda; riprese, montaggio e regia di Marco Serra) che racconta il rapporto che, da sempre, lega l’uomo al pane.
Nella chiesa parrocchiale di San Francesco, diretta da don Umberto Mattioli, mons. Giuseppe Orlandoni, vescovo della diocesi di Senigallia, ha celebrato la messa, momento sempre vissuto con emotività da tutti i partecipanti alla manifestazione. Una presenza quella del presule della Chiesa di Senigallia che si è ripetuta dopo il rito liturgico officiato domenica 16 settembre 2007 nella Cattedrale della “città dalla spiaggia di velluto”, in occasione di “Italia e Regioni”.
“Il Fanciullo e il Folklore” ha vissuto tanti altri appuntamenti. Da registrare l’incontro di calcio tra la Nazionale FITP e i politici della Regione Marche. 2-2 il risultato sul sintetico dello stadio comunale di Corinaldo, con reti del nostro team firmate da Michele Longo e Benito Ripoli. Altro momento gioviale la serata di gala.

Dopo Clusone, lo scorso anno, ancora una volta la pioggia ha fatto saltare la “Parata internazionale della gioia”. Ma il “passaggio” dalla messa alla cerimonia di chiusura della kermesse è stato trascorso con tante emozioni, tutte poi liberate durante l’atto conclusivo. Premiazioni e scambio doni a go go, per un felice commiato e l’arrivederci al 2011.

Foto Gallery


Il festival del documentario etnografico
I gruppi partecipanti agli spettacoli
Le presenze