LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari

NELLA CAPITALE DEI TRULLI IL FOLKLORE GIOVANILE FA FESTA


C’era voglia di fare festa e di stare tutti insieme ad Alberobello (Bari), sede della 28.ma edizione de “Il Fanciullo e il Folklore - Incontro con le nuove generazioni”. L’appuntamento 2012 della Rassegna internazionale di folklore giovanile organizzata dalla FITP va in archivio con un pieno di soddisfazioni: successo di numeri e di consensi. Ottima qualità della manifestazione nel suo complesso con protagonisti canti, balli e abiti tradizionali. Ad iniziare dall’organizzazione curata a livello locale da Nino Agostino, presidente del Gruppo Folklorico “Città dei Trulli” e consigliere nazionale della Federazione presieduta da Benito Ripoli.
Ben ventiquattro i sodalizi che hanno scritto il loro nome alla “tre giorni folklorica” nella “Capitale dei trulli”. Tutto riuscito in pratica, dall’accoglienza alla partenza, dalla cerimonia di inaugurazione a quella di premiazione.

GLI SPETTACOLI Due le location, il palazzetto dello sport (il primo giorno) e la villa comunale-largo Indipendenza (il secondo giorno). Spettacoli diversi quelli proposti dai vari ensemble, espressioni della propria terra d’origine. Tutti molto curati, a conferma della crescita nella ricerca.

LA RASSEGNA DEL DOCUMENTARIO ETNOGRAFICO Riscontri positivi per la settima edizione della Rassegna del documentario etnografico (tema del 2012: I patrimoni culturali: I saperi locali). Lo testimonia il commento di Patrizia Resta (Università di Foggia), vicepresidente della consulta scientifica della FITP, presidente della giuria che ha decretato vincitore il lavoro presentato dal Gruppo Folklorico “I Curtalisi” di Cortale (Catanzaro) dal titolo “Seta - Il filo dell’arte”. Un documentario con l’obiettivo di intende far conoscere l’antico sapere della lavorazione della seta fin dall’allevamento del baco. «Abbiamo riscontrato un notevole salto di qualità da parte di tutti i sodalizi che hanno partecipato alla Rassegna, sotto vari punti di vista, dal montaggio, al luogo». Dieci i gruppi che hanno partecipato alla Rassegna del documentario etnografico.

LA MESSA E’ stata celebrata nella Basilica dei Santi Medici Cosma e Damiano da don Antonio Napoletano. Prima del rito religioso c’è stato il saluto di mons. Domenico Padovano, vescovo della diocesi di Conversano-Monopoli. Un intervento molto apprezzato e molto sentito da tutti i  presenti.

PARATA INTERNAZIONALE DELLA GIOIA Il corteo variopinto ha attraversato piazza Curri, corso Vittorio Emanuele, via tenente Cucci, via Umberto, largo Trevisani, largo Martellotta, via Acquaviva per concludersi in piazza del Popolo, scenario dello scambio dei doni e delle premiazioni. Tanta gente ha seguito la carovana del folklore giovanile, con foto ricordo per tutti. Molti gli stranieri incuriositi dagli abiti tipici e dagli accessori.


I gruppi partecipanti
Le presenze
Rassegna del Documentario Etnografico

--------------------

Foto Gallery