LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI

Amministratore
ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari
calendario 2014
A GROTTAMMARE C'E' "ITALIA E REGIONI"
Ventuno i gruppi presenti nel centro marchigiano.
Programma
Gruppi partecipanti

IL FOLKLORE D'ITALIA
L'inaugurazione della sede mondiale dell'Igf, l'Oscar mondiale del folklore e la presentazione della 33.ma edizione di "Italia e Regioni", in programma a Grottammare (Ascoli Piceno) dal 19 al 21 settembre: ecco alcuni degli argomenti del numero luglio-agosto 2014 de "Il Folklore d'Italia", la rivista bimestrale della Fitp.
ITALIA E REGIONI
"ITALIA IN PIAZZA IN CUOCHI"
-Regolamento
-Scheda di adesione
MEGNA, UNA VITA E UN'ATTIVITA' DA OSCAR
Al segretario generale della Fitp il massimo riconoscimento mondiale.
Fotogallery

INAUGURATA LA SEDE MONDIALE DELL'IGF
A San Giovanni Rotondo la più importante cabina di regia delle tradizioni popolari.
Fotogallery

LA CALABRIA RIABBRACCIA IL FOLKLORE
A Tropea la 30.ma Rassegna internazionale giovanile della Fitp.
Fotogallery di Ilaria Fioravanti

Sei stato protagonista dei nostri eventi?
Per visionare ed acquistare le tue foto clicca qui
mercoledì 17 settembre 2014
Patrimonio della civiltà contadina e della memoria, venerdì un incontro
giovedì 11 settembre 2014
Quattro i gruppi stranieri presenti a Bergamo
domenica 7 settembre 2014
Scomparsa la madre di Luigi Scalas vicepresidente della Federazione
venerdì 5 settembre 2014
Il Festival di cultura e arte è in programma dal 12 al 28 settembre
lunedì 1 settembre 2014
Il Gruppo folklorico di Castelforte e Santi Cosma e Damiano presente a “Folking Carsulae 2014”

STORIA DELLA FITP IN ITALIA E NEL MONDO

Tutti, da molto tempo, avvertivano la necessità di conoscere la "storia" della FEDERAZIONE ITALIANA TRADIZIONI POPOLARI, "casa madre" di moltissimi gruppi folklorici italiani. Il motivo di tale esigenza può essere sintetizzato ricordando quanto ebbe a scrivere, nell'aprile '96, il chiarissimo professore Aurelio RIGOLI sulla rivista "IL FOLKLORE D'ITALIA".
Scriveva l'illustre cattedratico "...nella società contemporanea è fondamentale la lettura della "Storia" (cioè della narrazione storica), quale proiezione delle trame e delle reti di relazioni, in cui entrano, necessariamente, giorno dopo giorno, le persone che sembrano destinate a restare sconosciute, ma che costituiscono, nel loro insieme, la sostanza viva, la polpa, di un processo storico"...
 
 

AREA RISERVATA